LA GINNASTICA POSTURALE (video esempio)


La ginnastica posturale è basata sulla presa di coscienza del proprio schema corporeo. Essa, integrando varie metodologie, si propone di insegnare come gestire la propria postura (postura: una bilanciata e corretta posizione del corpo) e come fare "movimento" anche nel caso in cui, particolari condizioni, ne alterino la funzionalità. L'applicazione della ginnastica permette di prevenire e migliorare efficacemente molti disordini posturali e contribuire al riequilibrio delle forme e delle funzioni alterate, attraverso un'azione diretta sulla struttura (flessibilità) e indiretta sulla biochimica (circolazione) e sulla psiche (rilassamento). Gli esercizi posturali sono finalizzati al riequilibrio posturale con lo scopo primario, mediante posture di stiramento, di agire efficacemente su molti dolori, specie vertebrali, ed hanno lo scopo di dare maggiore funzionalità a diversi organi (muscoli, apparato respiratorio, cardiocircolatorio) e strutture (ossa, legamenti etc...) del corpo, donando ad esso un maggiore equilibrio ed alla mente una maggiore conoscenza.

A chi è rivolta

La ginnastica posturale si rivolge a chi è costretto, per lavoro, per studio o altri motivi ad assumere posizioni posturalmente scorrette, a lungo, sovraccaricando così il nostro apparato muscolo-scheletrico. A chi assume posture alterate o ha problematiche particolari (cervicalgie, lombosciatologie, etc...), a chi soffre di osteoporosi, stimolando indirettamente l'apparato scheletrico. A chi vuole prendersi un po' di tempo per sé e capire, sentire, gestire le sensazioni e le reazioni del proprio corpo.

Obiettivi 

Riassumendo quindi gli obiettivi che ci prefiggiamo durante la ginnastica posturale saranno:

- Migliorare la percezione del corpo 
- Migliorare l’azione dei muscoli posturali
- Migliorare la mobilità articolare e l’elasticità muscolare
- Migliorare ed equilibrare la struttura corporea
VISITATE IL SITO

Commenti